votami

Sito

sabato 10 settembre 2011

una giornata tutta d'un fiato


Ci sono giorni  nei quali gli impegni ti si accumulano fino a tarda sera, senza un attimo di tregua.
Tre giorni fa mi si erano accumulate così tante cose che già sin dal mattino la prevedevo molto fitta e come se non bastasse mi si sono aggiunti anche un paio di contrattempi che hanno reso particolamente ingarbugliato il tutto, tanto da dimenticare di fare la spesa. Ormai bramavo solo di tornare a casa, togliermi i tacchi, il tubino, il trucco e infilarmi sotto la doccia ad oltranza. Alle 21, ormai a negozi chiusi, mi chiama mio marito e mi dice:"sono affamato. Preparami qualcosa x cena." Panico e adesso?... Voi cosa avreste fatto al posto mio?

7 commenti:

Azzurra ha detto...

Tengo il tubino e si va al ristorante!

Ordino due pizze per casa

oppure due spaghettini aglio olio e peperoncino, che é la soluzione che più mi piace se sono stanca.

Bye bye

angicoock ha detto...

Azzurrina, Non ti nascondo che ci ho fatto un bel pensierino, ma ero così accaldata che mi sarei sentita in grande imbarazzo ad andare a mangiare fuori e non avevo neanche l'aglio...... sono una frana vero! :-(

maria luisa ha detto...

Tesoro, sicuramente nel frigo qualcosa c'era, sapessi quante volte capita a me! E siamo in 5!! Io finisco di svuotare il frigo, elaboro gli avanzi e creo cosi veloci, altrimenti la cosa più veloce che c'è!! Affettati!! Mitici per salvarci
dal panico!! Un bacione cara! Prendi queste giornate con filosofia, credimi, si alleggeriscono di molto!!! M.Luisa.

Tamtam ha detto...

non posso rispondermi perché mio marito, sapendo che avevo lavorato tutto il giorno non mi avrebbe mai fatto una domanda del genere...o mi avrebbe detto "che ci mangiamo stasera?" oppure "hai voglia di fare qualcosa"? ma perché non li abituate meglio questi mariti???...ovviamente è una battuta, i mariti ognuna li abitua come preferisce...baci

Ilaria ha detto...

Anch'io mi aggiungo ad Azzurra... stessa reazione.
Non passo neppure da casa (altrimenti chi mi dà la forza di riuscire dalla porta poi!!) e punto dritta al ristorante.
Ti capisco bene... io ho dovuto prolungare la settimana lavorativa anche a oggi e domani. Mi sa che a metà della prossima settimana sarà persa irrimediabilmente e finirò per andare a lavorare in pigiama...

carla ha detto...

ehhh avrei risposto:pizza!!!mentre torni passa a prenderla tu!!
io lavoro il sabato e la domenica e lui non sa cucinare quasi nulla per cui uno dei due giorni sono io che dico:che pizza prendo per e mentre vengo a casa??

angicoock ha detto...

il povero Bobbino di solito quando faccio tardi mi fa trovare la cena pronta. Quel giorno anche lui aveva avuto una giornata lunga (doppio turno in reparto) e anche molto impegnativa che non era riuscito neanche a prendere un tramezzino. Insomma fra i due non so chi era messo meglio..........