votami

Sito

venerdì 26 dicembre 2008

PASTA E MUDDRJCA

Archiviato il Natale e anche una discreta influenza, si ritorna alla carica con i preparativi per la prossima festivita'. Parleremo di pasta e muddrjca. Il piatto tipico di Rose per il cenone della vigilia, ma riproposto anche per la vigila della befana.




























Carta e penna vi passo gli ingrediente per 4/6 persone.
200 gr di baccalà' gia' dissalato
1 scatoletta piccola di tonno sott'olio
6 filetti di acciughe dissalate
1 scalogno
10 cucchiaia di olio evo
1+1/5 lt di passata di pomodoro (2 bottiglie)
300 gr spaghetti n' 5
1 pagnotta da 1 kg rafferma da 2/3 giorni
2 foglie di alloro
6 chiodi di garofano
1/2 broccolo nero siciliano (a Rose e' detta sponza)
1/2 verza
sale e pepe nero qb

Vi lascio il tempo per procuravi gli ingredienti e poi procederemo per l'esecuzione


Preparazione
La prima preparazione da fare e' il sugo perchè ha una cottura un pò lunga.







  • In una pentola capiente fate appassire lo scalogno e 3 fliletti d'acciuga in 5 cucchiai di olio. Aggiungere il pomodoro, il tonno e il baccalà spezzettati grossolanamente e un bicchiere abbondante di acqua. Insaporire con una foglia di alloro e 3 chiodi di garofano e lasciar cuocere a fuoco lento per almeno 1+1/2 ora. Aggiungere 1 tazzina di acqua man mano che il sugo si ritira. Ricordate che deve essere un po lento. Aggiustate di sale alla fine.













  • Ridurre a cimette il broccolo. Staccare le foglie del cavolo cappuccio, togliere a quelle piu' esterne la costa e tagliarle a strisce larghe 3-4 cm e scottare le verdure, per 6-7 minuti il broccolo e 3-4 minuti il cavolo cappuccio, devono rimanere molto al dente. Raffreddate subito in acqua e ghiaccio e scolate.
  • Scavate la mollica dalla pagnotta e sganate la mollica fra i palmi delle mani, in alterativa usate un cutter/frullatore. In una padella larga e a bordi bassi fate sciogliere il resto delle acciughe nell'olio tiepido, insaporite con la foglia di alloro e i chiodi di garofano. Quando le accuighe sono ormai disfratte versate la mollica sbriciolata e fate tostare. Giratela spesso per farla tostare uniformemente.
  • In una terrina da forno versate un po di sugo, la verdura ,ormai fredda e condite con ancora sugo e 1/3 di mollica tostata. Passate in forno a 170° C per 25/30 min.




  • Cuocere la pasta in abbondande acqua salata scolare e versare in un piatto di servizio condire con il restante sugo e il resto della mollica. Se il piatto risulta troppo asciutto allungate con un po di acqua della pasta.



Servite una forchettata di pasta e una cucchiata di verdura e buon appetito


Questo e' quello che succede quando la portate a tavola

6 commenti:

marina ha detto...

Questa ricetta mi piace! Non vedo l'ora di vedere la sequenza.

Ross ha detto...

Che piatto!! Non conoscevo un primo piatto che contenesse baccalà e cavoli... Brava Angela, che bello questo piatto della tradizione. Ti abbraccio.

angicook ha detto...

Cara Marina,
sarai accontentata appena riusciro' a stare un po' meglio. Questa benedetta influenza pareva mi avesse salutato, ma e' ritornata piu' forte di prima e mi sento come se fossi passata sotto un treno.
Apprifitto per farti i miei migliori auguri per un felice anno nuovo a te e tutti i tuoi cari. Buona fine e buon principio con tanto affetto e stima.

angicook ha detto...

Ross cara,
voi tutto bene?
Un tempo i piatti si inventavano con quello offriva l'orto e il baccala' era un lusso che ci si concedeva a nelle feste piu' importanti. Comunque mi riprometto che la prox volta che ci vedremo lo preparero' per voi.
Vi faccio tantissimi auguri affinche' il nuovo anno porti a te e Gian tutto cio' che desiderate di piu'.
Buona fine e buon principio

Ago ha detto...

Apperò che pasta!!! Ci hai messo anche il baccalà!!! favolosa!
Devo provarla questa! Quella che conosco io non è con il pesce...me gusta muchisimo!
bacetti
Ago :-D

angicock ha detto...

Cara Ago,
benvenuta e grazie per i tuoi ben graditi apprezzamenti. Facciamo un scambio? Mi dai, per favore, la ricetta della tua pasta e muddjca? Sarei veramente felice di prepararla alla tua maniera.
Un salutone e a prestissimo