votami

Sito

venerdì 27 febbraio 2009

Penitenti

Oggi ho deciso di preparare una ricetta spagnola che tradizionalmente viene preparata durante il periodo di quaresima: I penitenti. Sono detti cosi' perché ricordano, appunto, i penitenti ovvero le persone che coperti da cappello a punta e mantella nera sfilano durante le processioni della settimana santa.
Ingredienti per 1 persona
4 gamberoni
1/2 cucchiaio di farina 00
1/2 cucchiaio di farina di riso
1 cucchiaino di nero di seppia
4/6 cucchiaia di acqua fredda
olio per friggere
sale qb
Vado a fare la spesa. Ci vediamo dopo per la preparazione.










Preparazione

Lavare e togliere la testa e il carapace ai gamberoni lasciando l'ultimo anello vicino alla coda. Dividere il corpo a meta' per la lunghezza e togliere il budellino.









Preparare la pastella amalgamando bene le farine l'acqua e il nero di seppia









fino a che il composto non risulta liscio e omogeneo











Immergere i gamberoni nella pastelle ed eliminarne quella in eccesso. Friggerli avendo cura di posarli nell'olio tenendo la coda verso l'alto.
Nell'olio caldo le due parti del corpo si divideranno formando una Y a testa in giu'









10 commenti:

marina ha detto...

Io sono molto curiosa di vedere questa preparazione realizzata.

fantasie ha detto...

Aspetto con ansia.

angicook ha detto...

Cara Marina,
eccoti accontentata. Certo non sono venuti benissimo, ma come prima volta forse posso accontentarmi forse.
Felice serata e buon fine settimana.

angicook ha detto...

Cara Fantasie,
benvenuta nel mio blog. Spero di aver placato la tua ansia e di essere stata chiara nell'esposizione della ricetta.
Ti auguro una felice serata e spero di trascorrere ancora altri bei momenti in tua compagnia.
Salutoni

marina ha detto...

Buoni!! Una bella novità la pastella con il nero di seppia, brava! Buon weekend.

fantasie ha detto...

Chiara, chiarissima. Grazie mille. Ti verrò a trovare spesso.

antonella ha detto...

Originale mai vista la pastalla con il nero di seppia !!!;-)ciao Antonella

angicook ha detto...

Ciao Antonella,
come stai? Augurissimi per oggi.
Questa ricetta l'ho trovata sul libro di spagnolo di mio figlio e l'ho voluto sperimentarla. Come prima volta non e' venuta malaccio, ma credo che la pastella era un po' soda. La prox volta devo modificarla un po' ...o forse sono io che sono un arriginita col castigliano.
Felice serata

Azzurra ha detto...

Grazie mille Angela, Sei stata molto premurosa ed io ho già girato illink alla mia amica. Ho dato anch'io uno suardo alla ricetta e spero di provarla quanto prima. Un bacione, alla prossima Azzurra.

La mia amica ringrazia per il caffé!

angicock ha detto...

Di niente cara e' sempre un piacere.
Vi aspetto con piacere
Buona notte